Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/96

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


ALLO STESSO RÈ DE PRUSSIA.


SONETTO


No se puol dir, che 'l Re Prussian no sìa
    Un Omo, ch'hà sortìo talenti rari,
    Del so saver gavemo i segni chiari
    4Tanto in leze, che in musica, e poesìa.

El fà tutto con arte, e con maestrìa,
    E in guerregiar no ghe xe pò un so pari;
    L'hà fatto delle cose singolari,
    8Lo sà la Franza, Russia, e l'Ongarìa.

Tutto quel, che volè; l'hà 'na gran mente,
    Nol merita una nò, ma più corone;
    11Ma, co nol fà l'amor, nol stimo gnente,

Perchè osservo, che tutte le persone,
    Che per le Donne dell'amor no sente,
    14Per el più le xe razze buzarone.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/96&oldid=60816"