Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/93

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Lo diga tutto 'l Mondo,
    Se la xe cosa impura
    A usar contro Natura,
            432E tiorse spazzo.

A quei, che sto solazzo
    Ghe piase, e simil voglia,
    El pan, e 'l vin se toglia
            436Infin, che muora.

Voi dirve infin ancora,
    Che a chi no piase Mona,
    Xe razza buzarona,
            440Un maledetto.

Per quanto hò visto, e letto,
    E che hò studià, e pensà,
    Un gusto no hò trovà
            444Più bel de questo.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/93&oldid=64766"