Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/272

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


SIMILE.


SONETTO


Saveu, amigo, perchè son in Occa,
    Perchè gò concorrenza con Pagnecca,
    Se ghe podesse dar una stralecca,
    4Più gusto gaveria, che andar in Cocca;

E siben, che le balle a lù ghe fiocca,
    A competenza mia nol ghe ne becca,
    Che son un Omo fatto senza pecca,
    8Nè m'intendo de pegola, o marocca;

Se la fortuna vuol, che ghe la ficca,
    E che 'l mio Concorrente fazza cacca,
    11Amigo, un'altra volta se la sticca,

Se nò, mi posso andar a far triacca,
    E ch'alle Donne appena ghe la licca,
    14Siben, che gnanca questo se fà a macca.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/272&oldid=60763"