Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/202

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Starè mal, e suso, e in letto
    Pien de rabbia, e de despetto,
    E sarè sempre in bruetto,
    16E in t'un stato maledetto;

E ogni vostro gran tormento,
    E ogni vostro gran lamento
    Sarà sempre un gran contento
    20Per la Dama ogni momento.

Tendè al rosto, lassè 'l fumo,
    E no fè del cuor consumo,
    Che zà a tutte mi presumo
    24Sia compagno quel bel grumo.

Lassè andar la nobiltà,
    La preziosa antichità
    Dell'Amor la vanità,
    28Delle Dame la maestà.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/202&oldid=64680"