Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 2.djvu/21

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
100 percent.svg
Sta pagina la xe stà trascrita e rileta.


PARALELLO TRA' LA MONA, E 'L BUS DEL CUL.


SONETTO


A dirla quà la Mona è un gran boccon;
    Nè credo, che a gnessun la ghe despiasa,
    Mi compatisso quelli, che la basa,
    4Siben, che no la sà troppo da bon.

Ma gnanca el bus del Cul no xe cogion,
    El xe un gran bel roverso de sta Casa,
    E basta, che qualcun un dì lo nasa,
    8Che no ghe perde più la devozion.

In summa i è do bocconi, che no sò
    A chi mai darghe 'l primo, zà se sà
    11Che per odor i spuzza tutti dò;

Ma se volemo dir la verità,
    Me par, che 'l Culo fazza più bon prò,
    14Perchè in quello và 'l Cazzo più settà.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_2.djvu/21&oldid=60505"