Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/285

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Nò solamente nol la puol roccar,
    Ma gnanca nel so cuor desiderar.
                    78Ello questo un bel star?

Ah! Le cose xe in tanto precipizio,
    Che se chiama vertù quel, che xe vizio,
                    81Lo sà ben chi hà giudizio,

Se tutto 'l bello, e 'l bon della Natura
    Ne l'hà tiolto la forza, e l'impostura.
                    84Oh lezze iniqua, e dura!

Per questi, e tanti altri gran lamenti,
    Che la Natura fà tutt'i momenti,
                    87Hà decretà i Potenti,

Che 'l so bando per tutto el sia stampà;
    Ma per altro sicura ella la stà,
                    90Perchè la s'hà cazzà

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/285&oldid=64467"