Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/281

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



No vuol star, ne l'intende la rason,
    Xe vegnù chi comanda in opinion,
                    18E in deliberazion

Da tutte quante le Città esiliarla,
    E trà le selve, e i monti confinarla,
                    21Sentì, come la parla:

Cosa xe mai sti Prencipi, e Vassali,
    Vegnui nù semo al Mondo tutti eguali,
                    24Semo tutti mortali,

Cos'è sta distinzion della Divisa?
    Nascemo tutti pur senza camisa,
                    27Chi l'hà cussì divisa?

L'Omo all'altr'Omo gà da sottostar,
    E quello, che hà più forza, hà da far star?
                    30Lecito s'hà da far

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/281&oldid=64463"