Pagina:Pronostici e versi di Camillo Nalin 1.djvu/6

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


L'istà sarà assae prodigo
     De pulesi e mossati,
     El caldo sarà massimo,
     20Da far deventar mati,
Sarà i raccolti poveri
     De ua, de gran, de tuto,
     No ghe sarà che polvere,
     24No regnarà che 'l suto;
Toni, tempeste, fulmini,
     Sioni, levantere
     Da far che i muri tremola,
     28Da far svolar le piere.
L'autuno malinconico
     Sempre co piova e vento
     Sarà per l'uman genere
     32Tre mesi de tormento:
Tute alterar le regole
     Se vedarà natura,
     Sucedarà disordini
     36Che ne farà paura;
Case che se scombussola,
     Strade che se sprofonda,
     Cità che se scompagina,
     40Campagne che se inonda,
Boschi ridoti in cenere,
     Roture de torenti,
     Negozi a tuta perdita,
     44E trufe e falimenti,

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Pronostici_e_versi_di_Camillo_Nalin_1.djvu/6&oldid=57218"