Pagina:Pronostici e versi di Camillo Nalin 1.djvu/3

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


Ho voluto anch'io dar principio a questa seconda edizione delle varie poesie di Camillo Nalin dalla pubblicazione dei Pronostici, che al rinovellarsi dell'anno, e per dodici anni consecutivi, vennero accolti con ispeciale favore per quel vivacissimo brio, e per quella spontaneità, che formano le particolari caratteristiche dell'egregio Autore.

Presentando questi Pronostici, ricchi di mende e di copiose aggiunte, azzarderei quasi di dire, che furono nuovamente coniati; taluni almeno rifusi in maniera da essere così giudicati, ove se ne volesse studiare il paziente confronto.

Riservando alcune parole a suo luogo sugli altri componimenti del Nalin non posso qui ommettere la più interessante, la preghiera, cioè, ch'io rivolgo agli amatori del dialetto veneziano, ed a quanti lo pregiano, di concedermi la efficace loro cooperazione per sostenere la mia tipografica impresa.


G. B. Andreola.
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Pronostici_e_versi_di_Camillo_Nalin_1.djvu/3&oldid=61010"