Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 5.djvu/86

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


Ben, sentì: da qua do ore
     640Sperarìa d'aver disnà;
     Tornerò subito qua....
     Se no i trovo coti in punto,
     Se i xe fredi o brustolai
     Ve farò pagar la pena
     Ben de tuti sti pecai....
Ma mi vado, che za so
     Che sta cara compagnia
     La xe tanto e tanto bona,
     Che la perdona
     650Se la lasso cussì sola....
     Vado a tola, vado a tola.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Collezione_delle_migliori_opere_scritte_in_dialetto_veneziano_5.djvu/86&oldid=62181"