Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 11.djvu/67

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.




Molte Satire del P. Cacia ci sono venute alle mani, come non meno altre di Gio. Francesco Businello, del Prete Giambattista Grotto, di un Mocenigo, di un Badoer, e di altri Scrittori della metà del XVII e del principio del XVIII Secolo. Quantunque non manchino di buone immagini, di sali, e di acute riflessioni, nulladimeno non istanno a martello co' Componimenti de' più colti e più moderni nostri Scrittori. Abbiamo inserito questa sola Satira dell'Ipocrisia, scritta da un uomo di cui non conosciamo altro che il nome. Ci è sembrato che potrà essere letta volentieri, ed è poi quasi la sola che imbrattata non sia di molle sozzure.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Collezione_delle_migliori_opere_scritte_in_dialetto_veneziano_11.djvu/67&oldid=66440"