Pagina:Berto Barbarani, I due canzonieri, 1917.pdf/202

Da Wikisource
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.
VII.


Grandi applausi nel pubblico che scolta...
     L'avocato riceve i complimenti,
     la serveta la perde i sentimenti,
     e i giurati vien drento uno a la volta...

– Margarita, i giurati ve g'ha assolta,
     (parchè stanote i vol dormir... contenti),
     ma guardè de tegnerve su l'atenti,
     che no femo de pezo 'n'altra volta.

La serveta la scapa al so paese,
     i soi1 ghe core incontro co la banda,2
     e una coleta pensa par le spese:

pò un vedovo, de quei de boca bona,
     con case e campi in sposa la dimanda...
     More la serva e nasse la parona!

  1. i soi: i suoi di casa, del paese
  2. la banda: la musica.
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Berto_Barbarani,_I_due_canzonieri,_1917.pdf/202&oldid=70715"