Ogni cosa me par sia ben intesa

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.
[p. 28 modifica]
TUTTO VÀ BEN, FUORCHÈ LA CHIESA.


SONETTO


Ogni cosa me par sia ben intesa
    A sto Mondo, e sia fatta con rason,
    Eccetto, che la Casa d'orazion,
    4Con altro nome dita Santa Chiesa.

Per questa no ghe xe certo difesa;
    No se podeva far a mia opinion
    La più trista, e cattiva abitazion,
    8Perchè la vita assae più a nù ne pesa.

In tutti i altri lioghi finalmente
    Se spende ben, de robba se impenisse,
    11In Chiesa i pela senza darve gnente.

I Oggetti, che ghe xe, tutti atterisse,
    E basta dir, che là continnuamente
    14I ve spoggia, spaventa, e seppellisse.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Ogni_cosa_me_par_sia_ben_intesa&oldid=45409"